Oggi siamo lieti di dare spazio sul nostro sito a due splendide iniziative!

Come sapete teniamo molto a prenderci cura di voi, non solo con le nostre tecnologie ma anche fornendovi consigli ed informazioni importanti. L’anno scorso vi avevamo parlato della Legge Sabatini che permetteva di usufruire di finanziamenti agevolati per l’acquisto di nuovi macchinari. Come in tutte le cose belle serviva il bis! Questa volta siamo stati accontentati ed ecco la Sabatini Bis, così denominata poiché molto simile alla precedente iniziativa. Il Decreto del Fare (Dl n. 69/2013) ha introdotto infatti un incentivo per l’acquisto di beni strumentali da parte delle imprese che consiste in un finanziamento agevolato aperto dallo scorso 21 marzo 2015 fino al 31 dicembre 2016.

Il finanziamento deve essere interamente utilizzato per l’acquisto, o l’acquisizione in leasing finanziario, di:

  • macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo
  • hardware, software e tecnologie digitali.

Il finanziamento dei beni strumentali della cd. Sabatini bis potrà coprire fino al 100% dell’investimento, con un minimo di 20.000 €  ed un massimo di 2.000.000 €.

Qui il link al regolamento completo.

Vi avevamo detto però che le iniziative erano due! Ecco infatti che vi parliamo di un progetto più ristretto territorialmente ma sicuramente d’aiuto per molti di voi. Parliamo di “Finanziamenti a fondo perduto per l’avvio di nuove attività imprenditoriali ed a favore delle imprese femminile” erogati dalla Camera di Commercio di Teramo (Abruzzo).

Per usufruire di questi contributi, che ripetiamo sono a fondo perduto, è necessario presentare domanda alla Camera di Commercio di Teramo dalle ore 8,00 del 17 novembre 2015 (fino ad esaurimento risorse) e non oltre il 15 dicembre 2015 (la somma stanziata per l’erogazione dei contributi ammonta a 50.000€).

Il contributo a cui potrete accedere è pari al 50% delle spese sostenute, fino ad un massimale contributivo di 2.000 € per azienda. Rientrano tra le spese ammesse:

1) l’acquisto di beni strumentali (destinati ad essere utilizzati durevolmente nell’attività d’impresa) materiali e immateriali come i macchinari per l’estetica e la fisioterapia.

2) l’adeguamento, il rinnovo e la ristrutturazione di locali destinati esclusivamente allo svolgimento dell’attività imprenditoriale.

Qui il link regolamento completo.